Articoli dell'autore: Andrea Pastore

I templi di Paestum

Pubblicato da Andrea Pastore il 30/07/2016

Miracolosamente giunti in ottime condizioni, tanto da essere considerati esempi unici dell'architettura magno-greca, sono i tre templi di ordine dorico edificati nelle due aree santuariali urbane di Paestum, dedicate rispettivamente ad Hera e ad Athena.

Oltre ai templi è possibile visitare il museo archeologico di Paestum, che ospita tra le altre cose, la celebre Tomba del tuffatore.

 

Leggi tutto...

Il centro storico di salerno

Pubblicato da Andrea Pastore il 23/07/2016

Il centro storico di Salerno è l'antico cuore della nostra città:  si sviluppa nei dedali di vicoli di origine medievale dall'estremità occidentale della città, fino al torrente Rafastia. L'abitato ha origine intorno al 197 a.C. quando i romani fondarono l'antica Salernum.

Si considera che i limiti approssimativi del centro storico siano il torrente Fusandola (dove vi era la cosiddetta "Portacatena"), la spiaggia, il colle del castello di Arechi (detto "Monte Bonadies") e la vecchia salita del Carmine (vicino alla "Portanova").

Sono tantissime le cose da vedere in questa zona della città, tra queste vi segnaliamo:

  • Il Duomo
  • via dei mercanti
  • palazzo Fruscione
  • la pinacoteca
  • il museo della scuola medica salernitana
Leggi tutto...

Pompei

Pubblicato da Andrea Pastore il 30/06/2016

Gli scavi archeologici di Pompei (terzo sito archeologico più visitato d'italia) hanno restituito i resti della città di Pompei antica, presso la collina di Civita, alle porte della moderna Pompei, seppellita sotto una coltre di ceneri e lapilli durante l'eruzione del Vesuvio del 79, insieme ad Ercolano, Stabiae ed Oplonti.  I ritrovamenti a seguito degli scavi, iniziati per volere di Carlo III di Borbone, sono una delle migliori testimonianze della vita romana, nonché la città meglio conservata di quell'epoca; la maggior parte dei reperti recuperati (oltre a semplici suppellettili di uso quotidiano anche affreschi, mosaici e statue), è oggi conservata al museo archeologico nazionale di Napoli ed in piccola quantità nell'Antiquarium di Pompei, attualmente chiuso: proprio la notevole quantità di reperti è stata utile per far comprendere gli usi, i costumi, le abitudini alimentari e l'arte della vita di oltre due millenni fa.

Leggi tutto...

La costiera amalfitana

Pubblicato da Andrea Pastore il 30/06/2016

Dichiarata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità per l'indiscussa bellezza ed unicità del suo paesaggio naturale, la Costiera Amalfitana è la terra in cui si materializza il connubio tra la montagna ed il mare, in cui la montagna precipita vertiginosamente in un mare cristallino, creando suggestive insenature, fiordi profondi, promontori, grotte, calette, archi naturali e piccole spiagge ciottolose… I profumi intensi dei limoneti, dei vigneti, delle ginestre, i colori sgargianti delle buganvillee che, uniti all'odore di salsedine, creano un vortice di esperienze sensoriali unico ed irripetibile. Tredici sono le perle di questa terra dislocate lungo un tratto di strada tra i più panoramici al mondo, che regalano al turista forti emozioni, piacevoli ricordi e il desiderio ardente di ritornare quanto prima. Tra i luoghi di questo piccolo angolo di Paradiso vi segnaliamo:

  • Amalfi, con il suo duomo e il suo glorioso passato
  • Positano, la perla della costiera
  • Minori, con la sua bellissima villa romana
  • Vietri e le sue ceramiche famose in tutto il mondo
Leggi tutto...